fbpx
0

Nessun prodotto nel carrello

Quarta Store

SalentoI luoghi della fedeCattedrale di Otranto

Cattedrale di Otranto

Otranto, particolare facciata Cattedrale

fotografo: Marco Rizzo

La Cattedrale, iniziata intorno al 1080 e consacrata al culto nel 1088, è dedicata all’Annunziata e si erge in p.zza Basilica, il punto più alto della cittadina. Salendo lungo via Basilica, si nota l’ingresso secondario alla Cattedrale definito da una cornice e da due piedritti ai lati, scolpiti in bassorilievo e raffiguranti otto dignitari ecclesiastici. Continuando si giunge in uno spiazzo triangolare dove la facciata, a doppio spiovente con al centro il magnifico rosone, cattura l’attenzione del passante. Il portale è sormontato dallo stemma dell’Arcivescovo Adarzo di Santander del 1674. L’edificio sacro si sviluppa su tre navate che terminano con absidi. Lo spazio interno è suddiviso da due file di colonne decorate con capitelli, per la maggior parte del XII secolo. Lungo le navate sono visibili tre altari a destra (La Resurrezione, S. Domenico di Guzman, L’Assunta) e tre a sinistra (La Pentecoste, La Visitazione, S. Antonio di Padova). La copertura è a capriate con cassettoni in legno color oro del 1693. L’elemento di maggior richiamo è il mosaico pavimentale, del 1163-1165, opera del monaco Pantaleone. Rappresenta l’albero della vita sorretto da una coppia di elefanti e animato da una moltitudine di personaggi biblici, storici, mitologici, angeli, diavoli e creature mostruose. Interessante da visitare è la Cripta sottostante.

Passeggiando sul lungomare e arrivando ai giardini si può fare un salto alla Chiesa Conventuale di S. Antonio rifatta nel 1962 dove, all’interno, si conservano cimeli barocchi: l’altare di S. Francesco, quello di S. Antonio e la tela della “Vergine e Santi” di Luca Giordano. Proseguendo per via S. Francesco di Paola e arrivando in via del Porto, si giunge alla Cappella della Madonna del Passo dove marciarono gli 800 Martiri, pronti ad incontrare la morte sul Colle della Minerva per non volersi convertire alla religione islamica. È una chiesetta molto semplice nelle sue forme architettoniche. Sul colle è ubicato, inoltre, il Santuario di S. Maria dei Martiri o di S. Francesco. Costruito nel XVII secolo, è annesso ad un complesso conventuale. La facciata è sobria, caratterizzata da un elegante portale e da un finestrone. Il luminoso interno ospita altari e tele barocche; molto particolare è l’altare maggiore, alle cui spalle c’è la grande tela che rappresenta la “Presa di Otranto” con il martirio dei suoi abitanti. Via Lungomare termina con una scalinata alla cui sommità si può godere di uno spettacolo mozzafiato all’ombra della Chiesetta di S. Maria dell’Alto Mare, dal sobrio prospetto. È in via Immacolata, prima del vicoletto che conduce al Bastione dei Pelasgi, che si trovano i resti della Cappella dell’Immacolata: sono ben visibili alcuni tratti delle mura perimetrali, qualche altare e l’annessa Porta a Mare.

Lascia un commento

Top
Cerca i prodotti nel sito

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando sul tasto ACCETTO abiliti i cookie del sito in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Spedizione Gratuita in tutta Italia per ordini superiori ai 70€
Spedizione Gratuita
in tutta Italia per ordini superiori ai 70€